Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il più potente antiossidante naturale conosciuto: il Maqui

il piu potente antiossidante naturale

È piccolo, dolce, ha un colore blu intenso e tra la frutta è quello con il più alto numero di antiossidanti al mondo. Sto parlando del Maqui, un frutto originario dell’America meridionale molto simile al nostro mirtillo. I principi attivi antiossidanti contenuti nelle sue bacche lo rendono un rimedio fantastico per:

  • combattere lo stress ossidativo prodotto dai radicali liberi;
  • contrastare l’invecchiamento cutaneo e promuovere il proprio naturale benessere;
  • supportare l’attività sportiva;

In quest’articolo vedremo insieme perché il Maqui viene considerato il più potente antiossidante naturale conosciuto al mondo, quali sono le sue proprietà per il nostro organismo e come è possibile consumarlo.

Maqui: un alleato prezioso contro l’invecchiamento cellulare

Nel 1956 Denham Harman, biologo dell’Università del Nebraska, fu il primo a formulare la teoria secondo la quale l’invecchiamento è una diretta conseguenza dell’azione negativa esercitata dai radicali liberi. Che se esercitata di continuo si evidenzia soprattutto nel precoce invecchiamento delle cellule, una condizione spesso alla base di diverse malattie degenerative. Ma cosa sono i radicali liberi? E perché ci fanno invecchiare più velocemente?

Iniziamo con il rispondere alla prima domanda, i radicali liberi sono molecole altamente instabili prodotte dal nostro stesso organismo. Per essere ancora più precisi sono i prodotti di scarto dei processi metabolici in cui entra in gioco l’ossigeno. La loro instabilità è dovuta al fatto che queste molecole nascono prive di un elettrone, che cercano poi di riprendere dalle cellule che trovano vicino, danneggiando così anche la loro struttura.

Bloccare la loro produzione non è possibile, ma è possibile invece bloccare la loro azione negativa attraverso l’aiuto degli antiossidanti. Gli antiossidanti sono sostanze naturali che nei confronti dei radicali liberi si comportano come veri e propri spazzini. I più famosi sono il betacarotene, la vitamina C, la vitamina E, i carotenoidi, il licopene e il resveratrolo. Nomi che sono sicura ora ti suonano più che familiari, non è vero?

Ma dove si trovano gli antiossidanti? Tra le fonti principali di antiossidanti ci sono gli alimenti, soprattutto la frutta e la verdura, che sarebbe meglio consumare cruda, perché è più alto il numero di antiossidanti al suo interno.

Ora forse non lo sai, ma la capacità antiossidante di un alimento viene misurata con il test ORAC, acronimo che indica la capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno, i ROS. Secondo questo test, a detenere il titolo di antiossidante più potente, almeno tra la frutta, è lui, il nostro amico Maqui. L’elevata quantità di antiossidanti contenuti nei suoi frutti, portano il Maqui al primo posto tra la frutta con più antiossidanti, subito seguito da acai, melograno e cranberry.

Acquista qui il Succo di Maqui puro al 100% (Integartore naturale notifiato al Ministero della Salute)

Le vitamine antiossidanti del Maqui: un elisir di bellezza

Tra gli antiossidanti contenuti nel Maqui, spicca l’elevata percentuale di vitamina C e di vitamina E, due vitamine amiche della pelle, uno degli organi che maggiormente risente degli effetti dell’invecchiamento.

Queste due vitamine oltre a proteggerla dall’invecchiamento, rendono la pelle anche estremamente elastica e compatta, cosa che direi proprio non guasta affatto!

La vitamina C inoltre protegge la pelle dai danni prodotti dall’esposizione solare, evitando la comparsa delle odiatissime macchie. Una sua integrazione è quindi consigliatissima in inverno, per aumentare le difese immunitarie, ma anche d’estate, per evitare che la pelle si disidrati e si macchi.

Il potere antiossidante del Maqui: un aiuto per l’equilibrio di zuccheri e lipidi

Ma la pelle non è l’unica a beneficiare degli effetti positivi degli antiossidanti contenuti nel Maqui. Oltre alla vitamina C e alla vitamina E il Maqui ha anche un alto contenuto di polifenoli, sostanze naturali in grado di agire favorevolmente sui processi infiammatori cronici e sul metabolismo degli zuccheri e dei grassi.

Nei confronti del colesterolo i polifenoli del Maqui agiscono inibendo l’ossidazione delle lipoproteine LDL, meglio conosciute come colesterolo cattivo, evitando così che una volta ossidate, possano depositarsi lungo le pareti delle arterie e formare la placca aterosclerotica (qui puoi trovare un approfondimento sul legame tra colesterolo e stress ossidativo)

Oltre che sui livelli di colesterolo il Maqui agisce in maniera favorevole anche su quelli di glucosio, mantenendo la glicemia entro i valori normali. Sull’equilibrio degli zuccheri nel sangue, come mostrato da uno studio1 condotto presso l’Università Australe del Cile di Valdivia, il Maqui agisce in 3 modi:

  1. Abbassa i livelli basali di glicemia
  2. Limita la possibilità che si verifichino picchi glicemici post-prandiali
  3. Ha effetti diretti sul rilascio dell’insulina, e quindi sulla capacità di assorbire eventuali innalzamenti di glucosio del sangue successivi ai pasti

A beneficiare di questa triplice azione è anche il senso di sazietà, che permane più a lungo durante la giornata.

Attività antiossidante del Maqui: un supporto per tutti gli sportivi

Il potere antiossidante del Maqui è apprezzato anche da chi pratica sport regolarmente, sia a livello amatoriale che agonistico. Questo perché durante l’attività sportiva aumenta il fabbisogno di ossigeno dell’organismo e affinché questo fabbisogno venga soddisfatto è necessario che l’apparato cardiovascolare funzioni nel miglior modo possibile. Altrimenti il rischio è quello di rimanere davvero senza fiato!

E qui entra in aiuto lui… Il Maqui, grazie al suo alto contenuto di Antocianine, supporta il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio, favorendo l’ossigenazione dei tessuti e migliorando sia la fase dedicata alla prestazione sportiva e che quella dedicata al recupero.

Le Antocianine sono pigmenti naturali, rossi o blu, appartenenti alla famiglia dei flavonoidi. Questi pigmenti, oltre a favorire l’ossigenazione dei tessuti, hanno anche spiccate proprietà antiossidanti e antiaging. Rappresentano quindi un valido aiuto nella prevenzione delle malattie degenerative legate all’invecchiamento cellulare.

Contrasta l’invecchiamento cellulare con il Programma Antiage Salugea

Come consumare il Maqui per beneficiare delle sue proprietà antiossidanti

Trovare i frutti di Maqui non è facile, attualmente viene coltivato in America meridionale e in alcune zone degli Stati Uniti. In Europa la coltivazione di questo preziosissimo frutto è ancora troppo costosa, per cui l’unica cosa che puoi sperare di trovare sono le bacche essiccate. Ma non preoccuparti, se pensi che il Maqui sia il frutto antiossidante fatto a posta per te puoi beneficiare delle sue proprietà gustando il suo succo.

Il succo di Maqui Salugea è un efficace tonico-ricostituente ad azione antiossidante. Viene ottenuto dalla spremitura a freddo dei suoi frutti e da un metodo di pastorizzazione veloce, detto flash, che consente di preservare inalterate tutte le proprietà dei frutti di origine. Il Succo di Maqui Salugea è 100% puro (non diluito in acqua o altri succhi), privo di conservanti, coloranti, additivi o zuccheri aggiunti. Proviene da agricoltura biologica ed è conservato in vetro scuro di grado farmaceutico.

Può essere utilizzato dagli sportivi, da chi intende rafforzare il proprio sistema immunitario e anche da chi vuole semplicemente prendersi cura del proprio corpo, e perché no, anche della propria bellezza.

Basta un solo misurino una volta al giorno per contrastare l’invecchiamento precoce e limitare i danni prodotti dallo stress ossidativo.

succo di maqui

Ultimo aggiornamento il: 24/06/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

BIBLIOGRAFIA

1 Universidad Austral de Chile Facultad de Ciencias Escuela de Química y Farmacia. EVALUACIÓN DEL EFECTO ANTIDIABÉTICO DE UN EXTRACTO ESTANDARIZADO DE ARISTOTELIA CHILENSIS EN UN MODELO MURINO DE DIABETES MELLITUS TIPO 2. PAULA FRANCISCA NÚÑEZ ZURITA – VALDIVIA-CHILE – 2016.

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 24/06/2019

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

Vitamina E: quale integratore scegliere A nessuno piace invecchiare, guardarsi allo specchio e vedere la propria pelle del viso spenta e con...
Antiossidanti naturali: a cosa servono? A cosa servono gli antiossidanti naturali? Gli antiossidanti naturali servono al nostro organismo pe...
Vitamina E: ecco in quali alimenti la trovi In questo articolo scoprima in quali alimenti trovi più Vitamina E. Lo sapevi che la vitamina E è...
I migliori antiossidanti in farmacia Quali sono i migliori antiossidanti che si possono trovare in farmacia? Molto bene, se sei giunto a ...
Carenza di vitamina D: cosa comporta Se vuoi scoprire cosa comporta una carenza di Vitamina D, da cosa è causata e quali sono i consigli ...
7 benefici dei semi di lino che forse non conoscevi I semi di lino, un tempo sconosciuti, oggi un po’ meno, sono ricchissimi di acidi grassi polinsaturi...

Un regalo per te!

Utilizza questo codice nel nostro shop di prodotti naturali e ricevi il 10% di sconto sul tuo ordine.

BLOG05

Il codice sconto deve essere inserito nel campo "Coupon Sconto" durante la creazione dell'ordine.