Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Omega 3 e membrane cellulari

Perché le tue cellule hanno “fame” di Omega!

Ti ricordi il cartone animato “Siamo fatti così!”? Era favoloso, in modo semplice ti raccontava come è fatto e come funziona il nostro corpo umano visto dall’interno!

Se ti ricordi, nel cartone animato ci spiegavano già da piccoli che tutto il nostro corpo è come un grande affascinante puzzle fatto di minuscole cellule, delle vere e proprie “centrali energetiche” che lavorano per noi 24 ore su 24, 365 giorni all’anno!

Le cellule sono perfettamente organizzate, proprio come delle centrali: tutti i componenti hanno il proprio ruolo, le proprie responsabilità e un’indiscussa importanza. Qui ci vogliamo concentrare su uno degli elementi più importanti delle cellule, che, assieme al nucleo, è considerato come il cervello della cellula stessa: è la sua membrana fosfolipidica, che è composta di grassi e proteine.

Come puoi immaginare dal nome, la membrana è lo strato più esterno della cellula, quello che racchiude tutto ciò che è all’interno e che da alla cellula la forma … di cellula!

Questa membrana è fondamentale perché rappresenta il primo livello di comunicazione fra il l’ambiente interno e quello esterno, controllando l’attivazione o l’inattivazione dei geni nel nucleo cellulare.

Una questione di Intelligence

Ogni membrana cellulare ha una “doppia faccia”, può essere nello stesso momento: flessibile come una foglia e resistente come il ferro; permeabile come uno scolapasta e selettiva come un buttafuori all’ingresso della discoteca! 🙂 Vista così, sembrerebbe che la membrana cellulare abbia crisi d’identità in ogni istante … ma nel nostro corpo, ogni cosa ha un perché.

Il motivo è presto spiegato. Due facce per due ruoli che, spesso, devono essere svolti nello stesso istante. Da un lato la membrana cellulare deve essere in grado di far entrare nella cellula quello che le serve per svolgere le tantissssssimee funzioni quotidiane e buttare fuori quello che non le è più utile. E qui essere uno scolapasta ha il suo perché, non credi? Dall’altro, la membrana cellulare è tutto quello che ha la cellula per proteggersi dal mondo esterno. Per questo deve “chiedere i documenti” a chiunque voglia attraversarla: ne va della sicurezza della cellula stessa!

Più che guardia del corpo, qui c’è una vera e propria intelligence!

Queste azioni “intelligenti” sono permesse proprio delle sostanze che compongono la membrana, in particolar modo dai grassi (sì, hai capito bene: la nostra intelligence è guidata dai grassi!!); al variare di queste sostanze, può variare significativamente anche la funzionalità della cellula. E, cosa ancora più strabiliante, siamo proprio noi che possiamo fornire questi grassi alle membrane cellulari, con quello che mangiamo.

I grassi che introduciamo con l’alimentazione, una volta entrati nel nostro corpo, diventano acidi grassi, meglio conosciuti come Omega. Di questi, i più importanti sono gli Omega 3, perché sono “essenziali”, cioè non producibili dal nostro organismo e proprio quelli di cui, soprattutto, sono fatte le membrane cellulari.

Ecco perché è importante nutrire le nostre cellule con gli Omega 3 e soprattutto… ecco perché le cellule hanno fame di omega! Dopotutto, anche l’intelligence dovrà fare una “pausa spuntino” ogni tanto!

I Grassi nella nostra alimentazione

A questo punto hai capito che per avere delle forze segrete sempre al top, devi nutrirle con i grassi giusti. Ma da dove si prendono?

Negli ultimi decenni la nostra alimentazione è cambiata molto.

L’industria alimentare non ha fatto buone scelte per il nostro benessere… da una parte ha tolto nutrienti importanti dai nostri cibi (pasta e pane sono purtroppo in pole position), dall’altro ci ha proposto prodotti sempre più poveri a livello biologico.

Carboidrati raffinati, eccesso di grassi (no, non sono quei grassi che servono alle membrane cellulari) e zuccheri, eccipienti, conservanti, coloranti, edulcoranti, grassi saturi, tipi di cotture inopportune e chi più ne ha più ne metta!

Questo drastico cambiamento dello stile di vita ha creato uno squilibrio di una componente importantissima per il nostro corpo: proprio i grassi. Ti ricordi quando prima abbiamo detto che sono gli Omega 3 i più importanti? Ecco, la nostra alimentazione ci ha portato ad avere un eccesso di un altro Omega: gli Omega 6.

“Eh ma sempre omega sono!” Dirai tu. Purtroppo no, anzi gli Omega 6, in eccesso, sono pericolosissimi per la salute.

Per farti capire meglio la situazione, guarda questi numeri. Il rapporto ottimale che ci deve essere tra Omega 3 e Omega 6 è 1 a 2-5. Questo vuol dire che per ogni molecola di omega 3 ci devono essere dalle 2 alle 5 molecole di Omega 6. Tutto chiaro?

Bene, con la moderna alimentazione siamo arrivati ad avere un rapporto di 1 a 10-15. Quindi, per il ragionamento di prima, ci sono decisamente troppi Omega 6 rispetto agli Omega 3! Alla fine, la matematica non è un’opinione!

Il fatto di avere il piatto della bilancia troppo spostato verso gli Omega 6 vuol dire principalmente una cosa: acido arachidonico ed eicosanoidi cattivi. E adesso chi sono questi? Non si può stare un attimo tranquilli!

Piacere, ormone eicosainoide!

Gli eicosanoidi (sì il nome non è simpatico neanche a noi) sono ormoni cellulari importanti e davvero tosti.

Pensa che è grazie a loro che quando ti tagli le tue piastrine entrano in azione e fermano l’uscita del sangue. Oppure che quando c’è un nemico da combattere “alzano” la temperatura del corpo o “abbassano” il tuo pH, creando un momentaneo stato di infiammazione, e lo sconfiggono. E tanto tanto di più!

E allora perché se sono così tosti sono “cattivi”? Perché, come sempre, il troppo stroppia. Il loro essere tosto è dovuto dal fatto che svolgono le loro azioni velocemente per poi ritirarsi. Il problema nasce quando vogliono continuare a fare i protagonisti e restare in scena! In questo caso possono dare il via a una situazione chiamata “infiammazione cronica”!

L’infiammazione sistemica cronica proprio non ci piace

La situazione, quindi, diventa incandescente. Avere per tanto tempo uno stato di infiammazione sistemica cronica può favorire moltissime malattie come: arteriosclerosi, artrosi, declino cognitivo, diabete, disfunzioni epatiche, immunodepressione, coliti, intolleranze ed allergie, tumori, ecc.

Quindi tanti Omega 6 vuol dire tanti eicosanoidi cattivi!

Ecco perché è sbagliato avere troppi Omega 6 e alimentarli di continuo con cibi sbagliati. Praticamente metti continuamente benzina sul fuoco alimentando lo stato infiammatorio.

Rimettiamo la bilancia degli Omega in equilibrio

Sono proprio gli Omega 3 che possono riportare tutto a posto. Questi Omega sono costituiti da EPA e DHA (tranquillo non riprendiamo con i discorsi difficili 😉 ) sostanze in grado di ribaltare il risultato ed evitare che gli eicosanoidi che introduci con gli Omega 6 diventino “cattivi”.

Possiamo quindi tirare un sospiro di sollievo ed asciugarci la gocciolina di sudore dalla fronte perché, con i giusti Omega 3, avrai delle membrane cellulare sane, attive e funzionali. E in più eviterai pericolosi “incendi” di infiammazioni.

SCOPRI OMEGA 3 KRILL OIL SALUGEA: DA KRILL ANTARTICO

Dai ammettilo…quei “giusti Omega 3” ti hanno solleticato la curiosità. Quanto sei attento!

Di che pasta sono fatte le tue membrane cellulari?

Le nostre membrane cellulari sono costituite da quello che gli offriamo con l’alimentazione, e hanno tanto bisogno di grassi buoni, per funzionare bene!

Se gli offriamo grassi di pessima qualità (come un eccesso di Omega-6), le membrane cellulari inizieranno presto a manifestare dei problemi che si ripercuoteranno sull’intero organismo. Diventeranno troppo rigide, ricche di grassi saturi, meno selettive e in generale, non sapranno più fare bene il loro lavoro di intelligence operativa!

La migliore scelta può essere quella di integrarsi con Omega 3. Ed è qui che parliamo di Omega 3 giusti! I migliori che puoi trovare sono quelli provenienti dal Krill (un crostaceo dell’Antartico), che, a differenza di quelli di pesce, sono gli unici in forma fosfolipidica, esattamente la stessa che troviamo nelle nostre membrane cellulari, quindi altamente assimilabile! Questo vuol dire che i buttafuori delle membrane cellulari quando li vedranno, faranno dei larghi sorrisi aprendo addirittura il nastro dell’ingresso Vip!

In questo modo potrai disporre di sostanze naturali altamente efficaci e specifiche per il riequilibrio della funzionalità delle membrane cellulari, e per la riduzione della tendenza del tuo corpo ad essere soggetto ad infiammazioni.

Prenditi cura anche della tua alimentazione quotidiana, è molto importante! Privilegia pesce fresco, legumi, cereali integrali, frutta secca: la tua intelligence cellulare sarà inattaccabile!

omega 3 krill oil salugea

Ultimo aggiornamento il: 25/06/2019

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 25/06/2019

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Come prevenire il decadimento cognitivo In questo articolo scopriamo insieme come prevenire il decadimento cognitivo e come mantenersi giova...
Le proprietà antinfiammatorie degli Omega 3 Quando sentiamo parlare di Omega 3 il nostro pensiero va subito a un bel piatto di pesce fresco e ...
Olio di krill migliore: una guida utile Qual'è l'olio di krill migliore? Se sei qui probabilmente è perché hai già una buona conoscenza sugl...
Alimenti ricchi di Omega 3: elenco Quando si sente parlare di “grassi” si pensa subito a qualcosa di dannoso e soprattutto da evitare p...
EPA e DHA: cosa sono e a cosa servono EPA e DHA sono i più importanti acidi grassi della famiglia degli Omega 3 e svolgono nel nostro orga...
Dieta antinfiammatoria: cosa e quanto mangiare? Scopri come ridurre l’infiammazione attraverso la giusta combinazione di alimenti e calorie In ques...

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

eBook Gratuito
Pancia Gonfia: tutti i rimedi naturali

Vuoi riceverla gratuitamente? Scoprirai:

  • Pancia Gonfia: sintomi e cause
  • I cibi da limitare e cosa invece portare in tavola
  • Le piante che contrastano la pancia gonfia
  • I rimedi naturali e le tecniche più efficaci
  • L’attività fisica che sgonfia la pancia
A quale indirizzo mail vuoi riceverlo?

Inserisci l'indirizzo mail al quale vuoi ricevere gratuitamente l'eBook e le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali Salugea!

Controlla subito la tua casella di posta!
Fatto!