Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Berberis vulgaris: tutte le proprietà del Crespino

Berberis vulgaris, più comunemente noto come pianta del crespino, è una pianta che può avere proprietà benefiche per l’organismo. Ha robusti rami spinosi e può crescere fino ad una altezza di tre metri. Si riconosce facilmente perché possiede fitti rami con molte spine e i suoi fiori sono di colore giallo, a forma di campana.

Il Berberis vulgaris è una pianta particolare, importante è conoscerla bene. Il suo utilizzo può essere molto efficace per diversi disturbi.

Le proprietà terapeutiche del berberis vulgaris

Il berberis vulgaris è una pianta che presenta una duplice valenza: è considerata sia una pianta guaritrice che una pianta velenosa. Perché il crespino viene considerata una pianta velenosa? Perché la berberina, sostanza presente al suo interno, è velenosa se assunta in grandi dosi: può provocare una forma di intossicazione. Gli effetti collaterali sono però riscontrabili solo laddove le dosi ingerite siano molto elevate.

Vedremo ora che il berberis vulgaris assunto in dose adeguata sotto forma di integratori alimentari è un prezioso toccasana per la nostra salute. Del crespino si utilizzano tutte le parti ma è la radice ad avere maggior concentrazione di principio attivo e di conseguenza è la parte che viene di più utilizzata nella medicina naturale.

Colesterolo: l’efficacia del berberis vulgaris

Il Berberis vulgaris è stata una preziosa scoperta per la salute! L’estratto titolato contenuto negli integratori ha molte proprietà benefiche, prima fra tutte la capacità di abbassare il colesterolo senza l’utilizzo di farmaci1.

Chi soffre di colesterolo sa quanto sia difficile tenerlo sotto controllo e spesso il ricorso a farmaci è quasi obbligatorio. Un elevato tasso di colesterolo nel sangue diventa un pericolo per la salute e pone a rischio di infarti o di malattie cardiovascolari: qui trovi la tabella dei valori ottimali di colesterolo. Il Berberis vulgaris ha la proprietà di agire favorevolmente sul colesterolo, sostenendo l’azione del fegato.

Guida ai valori ottimali di colesterolo

Il Berberis vulgaris è un rimedio naturale e come tale non appesantisce l’organismo con l’accumulo di inutili tossine, come purtroppo succede con le statine sintetiche (tipiche dei farmaci normalmente consigliati per il colesterolo in eccesso) che sovraccaricano i processi per la loro eliminazione. Agisce anche direttamente sulla colecisti perché favorisce il deflusso della bile e contrasta l’insorgenza di calcoli biliari.

Altre preziose proprietà del Berberis vulgaris

Abbiamo detto che in questa pianta la massima concentrazione di principio attivo si trova soprattutto nelle radici; esse infatti vengono essiccate, spesso assieme alla corteccia della pianta e detengono:

  • Proprietà antisettiche
  • Proprietà astringenti
  • Proprietà purganti
  • Proprietà toniche

Le radici essiccate per la loro proprietà antisettica e disinfettante, sono molto utilizzate anche per uso esterno. Ad esempio, per fare sciacqui orali che danno sollievo in caso di afte o ulcere della mucosa buccale2.

Vengono utilizzati anche i fiori del crespino che hanno proprietà antireumatiche e antinfiammatorie e sono consigliati, sotto forma di tisana, come rimedio per chi soffre di bruciori di stomaco.

Ultimo aggiornamento il: 10/06/2019

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Cardo Mariano: a cosa serve? Gli antichi Greci lo utilizzavano per trattare i disturbi del fegato, Plinio il Vecchio nella sua “N...
Fumo e Colesterolo: perché il fumo aumenta il rischio cardiovascolare Hai fatto un prelievo di sangue e i valori del colesterolo erano alti? Il colesterolo LDL era superi...
Uova e colesterolo: quante se ne possono mangiare? L’uovo è un alimento economico, gustoso, facile da preparare e ricco di nutrienti utili per il nostr...
EPA e DHA: cosa sono e a cosa servono EPA e DHA sono i più importanti acidi grassi della famiglia degli Omega 3 e svolgono nel nostro orga...
Trigliceridi alti: quando preoccuparsi Eccola lì posata sul tavolino della cucina: è la busta bianca del laboratorio dove hai eseguito le u...
Alternative alle statine: quali sono e come assumerle Se vuoi scoprire di più sui farmaci più utilizzati per contrastare l'eccesso di colesterolo nel sang...

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

FONTI SCIENTIFICHE

1 Adv Exp Med Biol. 2016;928:27-45. Berberine and Its Role in Chronic Disease. Cicero AF, Baggioni A.

2 Iran J Basic Med Sci. 2017 May;20(5):569-587. doi: 10.22038/IJBMS.2017.8690. Berberis vulgaris: specifications and traditional uses. Rahimi-Madiseh M, Lorigoini Z, Zamani-Gharaghoshi H, Rafieian-Kopaei M.

eBook Gratuito
Manuale del Colesterolo

Vuoi riceverlo gratuitamente nella tua casella e-mail?

  • Il Colesterolo buono e cattivo
  • Le tecniche più efficaci per ridurre il colesterolo in eccesso
  • Quali alimenti portare in tavola
  • Quali sono le piante e i rimedi naturali consigliati
  • Qual’è la combinazione di estratti vegetali in grado di ridurlo del 20% circa in soli 3 mesi!
A quale indirizzo mail vuoi riceverlo?

Inserisci l'indirizzo mail al quale vuole ricevere gratuitamente l'eBook e le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali Salugea!

Fatto!
Controlla subito la tua casella di posta!