Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Colesterolo: valori ottimali di riferimento

Cos’è il colesterolo e quali sono i valori ottimali di riferimento

colesterolo valori ottimali di riferimento

Vuoi sapere se i tuoi valori di colesterolo sono nella norma? Oppure sai già di avere i trigliceridi o il colesterolo alto e vuoi capire quanto è delicata la tua situazione e quali sono i rischi? Vorresti sapere quali sono i valori ideali di un fisico perfettamente equilibrato ed in forma, per porti dei nuovi obiettivi modificando, se necessario, il tuo stile di vita o l’alimentazione?

Sei nel posto giusto: qui di seguito troverai una tabella con i range dei valori ottimali di colesterolo e le voci alle quali fare attenzione! Scopri Velocemente:

Per capire se i tuoi valori vanno bene, oppure se soffri di un eccesso di colesterolo o di uno squilibrio tra colesterolo HDL ed LDL – devi prima sapere cosa sono queste voci ed entro quali limiti dovrebbero rientrare!

Ti guidiamo noi: i valori principali da controllare sono solo quattro e sono spiegati in modo semplice nelle prossime righe! Quando farai le analisi del sangue e vorrai capire se sono buoni, oppure quanto si discostano dai valori di colesterolo considerati “ottimali”, le voci che dovrai leggere saranno queste che seguono.

→ Clicca qui per scaricare subito la Guida ai Valori Ottimali di Colesterolo [e-book gratuito in PDF]

Colesterolo: Valori ottimali

  • Il Colesterolo LDL: quando è in eccesso rapportato al colesterolo totale, è definito convenzionalmente “cattivo” poiché ha la tendenza ad ossidarsi ed a formare “placche ateroscletoriche” che si attaccano alle pareti delle arterie; in parole semplici, se paragonassimo il tuo sistema cardiocircolatorio alle tubature dell’acqua di un palazzo, il colesterolo LDL sarebbe il calcare e i rifiuti che tendono a incrostarsi alle pareti dei tubi. Le placche aterosclerotiche sarebbero questi cumuli che, se eccessivi, possono bloccare il flusso dell’acqua. Nel corpo umano il flusso che può essere messo in difficoltà da questa situazione è quello del sangue: ecco perché un valore troppo alto di colesterolo LDL può essere causa di infarti e ictus. Ed ecco perché è molto importante leggere e comprendere questo valore, che è considerato ottimale quando inferiore a 100 mg/dl.
  • Il Colesterolo HDL invece svolge anche funzione da spazzino nel suo passaggio dai tessuti al fegato, ed è quindi utile. E’ anche chiamato “colesterolo buono”. Un valore di colesterolo HDL è ottimale quando maggiore di 60 mg/dl.
  • I Trigliceridi sono molecole lipidiche (grassi) che vengono immagazzinate nelle cellule adipose del nostro organismo come riserva energetica. Probabilmente ora ti sta balenando l’idea che se hai i trigliceridi alti e molte cellule adipose sei semplicemente ricco di scorte energetiche! Vorremmo farti felice condividendo questa ipotesi, ma in realtà i trigliceridi sono un altro di quei valori da tenere assolutamente monitorato, poiché se in eccesso indica un aumentato rischio di malattie cardiocircolatorie. Il valore dei trigliceridi è da considerarsi ottimale quando inferiore a 150 mg/dl.
  • Il Colesterolo Totale è considerato nella norma se entro i 200 milligrammi per decilitro di sangue; è dato dalla somma complessiva del colesterolo HDL, LDL e VLDL (un altro tipo di colesterolo deputato principalmente al trasporto dei trigliceridi). Se il valore di colesterolo Totale è più alto di 200 mg/dl si parla di “ipercolesterolemia”, ovvero eccesso di colesterolo nel sangue, ed è importante ridurlo, per preservare la salute del tuo cuore e delle tue arterie.

Qui di seguito troverai la tabella Colesterolo: Valori Ottimali. Riassume i valori considerati nella norma per tutte le voci di colesterolo che ti abbiamo illustrato.

In fondo a questa pagina potrai anche scaricare gratuitamente la GUIDA COMPLETA AI VALORI OTTIMALI DI COLESTEROLO in pdf, un e-book dove ti spieghiamo anche come calcolare il tuo Indice di Rischio Cardiovascolare: come dice la parola stessa, è un numero che ti può dare una veloce idea di quanto il tuo organismo sia a rischio di problemi di cuore (ischemie, infarti o ictus) in caso di valori fuori norma.

Tabella dei Valori di Riferimento del Colesterolo

Ecco una tabella che riassume i valori ottimali di colesterolo in una persona perfettamente in salute. E’ buona norma che il colesterolo buono HDL rappresenti più del 25% del colesterolo totale:

COLESTEROLO: LIVELLI LIPIDICI OTTIMALI

Colesterolo Totale

Minore di 200 mg/dl

Colesterolo LDL

Minore di 100 mg/dl

Colesterolo HDL

Maggiore di 60 mg/dl

Trigliceridi

Minore di 150 mg/dl

Indice di rischio Cardiovascolare

C’è un ultimo valore ancora più importante nel capire quanto la situazione sia delicata in caso di valori fuori norma, ovvero quanto la persona sia più vicino all’incontrare problemi a cuore e circolazione: è l’Indice di rischio Cardiovascolare.

Per imparare velocemente a calcolarlo, e comprendere bene la tua situazione colesterolo oppure quella di una persona che ti sta a cuore, puoi anche leggere la “Guida ai valori ottimali di colesterolo”, è gratuita e liberamente scaricabile cliccando sull’immagine qui sotto:

eBook Valori ottimali del colesterolo

 

Ultimo aggiornamento il: 11/10/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

FONTI

Centro Cardiologico Monzino. Colesterolo: quando i valori sono sballati (ma non troppo). 6 Febbraio 2018. Cesare Fiorentini.

Ministero della Salute. Linee guida per la prevenzione dell’aterosclerosi. (PDF)

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

Lascia un commento

Uova e colesterolo: quante se ne possono mangiare? L’uovo è un alimento economico, gustoso, facile da preparare e ricco di nutrienti utili per il nostr...
EPA e DHA: cosa sono e a cosa servono EPA e DHA sono i più importanti acidi grassi della famiglia degli Omega 3 e svolgono nel nostro orga...
Trigliceridi alti: quando preoccuparsi Eccola lì posata sul tavolino della cucina: è la busta bianca del laboratorio dove hai eseguito le u...
Alternative alle statine: quali sono e come assumerle Se vuoi scoprire di più sui farmaci più utilizzati per contrastare l'eccesso di colesterolo nel sang...
Caffè e colesterolo: qual è il vero rapporto tra i due? Il caffè è una delle bevande più amate al mondo. In particolar modo dagli italiani che ne consumano ...
Liposan forte: funziona? Indagine Statistica Utilizzatori Liposan Forte Come forse già sai, Liposan Forte è l’integratore 10...
eBook Gratuito
Manuale del Colesterolo

Vuoi riceverlo gratuitamente nella tua casella e-mail?

  • Il Colesterolo buono e cattivo
  • Le tecniche più efficaci per ridurre il colesterolo in eccesso
  • Quali alimenti portare in tavola
  • Quali sono le piante e i rimedi naturali consigliati
  • Qual’è la combinazione di estratti vegetali in grado di ridurlo del 20% circa in soli 3 mesi!
A quale indirizzo mail vuoi riceverlo?

Inserisci l'indirizzo mail al quale vuole ricevere gratuitamente l'eBook e le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali Salugea!

Fatto!
Controlla subito la tua casella di posta!