Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cellulite fibrosa: cos’è, come si manifesta e come trattarla

La cellulite fibrosa è lo stadio più acuto della cellulite, un processo infiammatorio del tessuto connettivo che possiamo suddividere in 4 tipi principali. Saper identificare il proprio stadio rende più semplice intervenire sull’inestetismo e più facile riacquistare la propria silhouette.

cellulite fibrosa

Sicuramente ti sarà già capitato di sentir parlare di cellulite compatta, edematosa, molle e fibrosa, e interrogarti su quale tipo sia la tua. In quest’articolo mi soffermerò sull’ultima, quella fibrosa.

Ti spiegherò come si manifesta, ti insegnerò a riconoscerla e soprattutto a come affrontarla nella maniera corretta. Pronta a leggere tutto? Se la risposta è sì, che la lotta contro l’inestetismo della cellulite abbia inizio!

Come riconoscere la cellulite fibrosa: i tratti caratteristici che la distinguono

La cellulite fibrosa è molto più diffusa di quello che si pensi nel mondo femminile. Si vede a occhio nudo e i posti dove preferisce alloggiare sono cosce e glutei.

I tessuti in queste zone si presentano poco compatti e nodulari. Se provi a pizzicarti avvertirai anche un po’ di dolore. La parte bassa del corpo risulta alterata. Vene e capillari sono piuttosto evidenti, soprattutto nella parte alta della coscia. Alcune volte sono talmente marcati da formare una fitta rete dal colore blu o rosso.

Molto spesso è la conseguenza di una cellulite compatta trascurata.

Se non lo hai già fatto, scarica qui la guida sui Rimedi naturali Anticellulite

Immagino che arrivata a questo punto dell’articolo tu sia stata presa dallo sconforto e abbia pensato a qualcosa tipo: “Caspita, ma perché non sono intervenuta prima, perché mi sono ridotta all’ultimo? Forse è meglio che quest’estate prenoti in montagna: lo dicono tutti che l’esposizione solare fa male, meglio una passeggiata nei boschi!”.

Cara mia, abbandona i brutti pensieri e armati di buona volontà e speranza, perché anche contro questo tipo di cellulite è possibile fare molto, l’importante è non perdere altro tempo e intervenire in maniera strategica. Se impari a conoscere il nemico e i suoi punti deboli, saprai anche come sconfiggerlo.

I rimedi contro la cellulite fibrosa: tutto quello che dovrai fare a partire da subito!

Il modo migliore di affrontare il nodoso problema della buccia d’arancia è farlo da ogni punto di vista, andando prima di tutto ad eliminare le cause.

Dieta, ginnastica e costosi trattamenti estetici servono a poco e niente se fatti in maniera sporadica e senza aver dato prima un’aggiustatina anche al proprio stile di vita. Quello di cui hai bisogno è un vero piano d’attacco. Solo così otterrai risultati soddisfacenti e duraturi.

Dovrai pertanto iniziare:

  • Evitando gli indumenti stretti
  • Alimentandoti con cibi sani
  • Riducendo la quantità di sale
  • Facendo sport regolarmente
  • Sostituendo il caffè con delle tisane
  • Eliminando il fumo

E in ultimo imparando a utilizzare cosmetici e integratori vegetali ricchi di principi attivi in grado di sostenere il sistema circolatorio.

Capita molto spesso che la cellulite si formi proprio perché la circolazione connettivale subisce delle alterazioni. Il sangue non irrora più i tessuti come dovrebbe e le cellule non ricevono più le sostanze nutritive e l’ossigeno di cui hanno bisogno per vivere.

La cosa peggiore è che non vengono nemmeno ripulite dalle tossine che producono durante il loro funzionamento, tutto materiale di scarto che in condizioni di normalità dovrebbe essere rilasciato lungo il flusso sanguigno per venir poi eliminato attraverso gli organi preposti alla depurazione.

Questo ciclo meraviglioso, per funzionare, ha bisogno di una serie di condizioni in grado di favorire la circolazione degli arti inferiori.

Ecco perché è importante mangiare in maniera salutare, evitare di indossare tessuti che potrebbero comprimere vene e capillari, stare lontane da sbalzi di temperatura, camminare il più possibile e cercare di mantenere le pareti dei vasi sanguigni sufficientemente elastiche.

Certo un compito difficile da fare da sola, ecco perché in natura esistono dei principi attivi vegetali in grado riportare alla normalità il microcircolo, rendere più elastiche vene e capillari e aiutare l’organismo smaltire gli accumuli di tossine in eccesso.

Sto parlando soprattutto dei flavonoidi e della bromelina, una combinazione in grado di ridare elasticità ai tessuti, ridurre gli edemi e diminuire l’infiammazione, manifestazione tipica di ogni tipo di cellulite.

I principi attivi naturali che eliminano i liquidi e si prendono cura delle tue gambe

Quest’ultima parte la voglio dedicare ai principi attivi naturali utili sia per trattare, che per prevenire la cellulite.

Sono naturali al 100% e soprattutto sono super efficaci, se presi con costanza e sotto forma di estratto secco titolato. Alcuni sono sicura che li conoscerai già, altri saranno una piacevole scoperta.

L’Ananas: ha un’azione antinfiammatoria e antiedematosa. E’ indicato contro i processi infiammatori ed edematosi tipici sia della ritenzione idrica che della cellulite. Il suo componente principale è la bromelina1, utilizzata soprattutto per la sua azione antinfiammatoria. Attraverso l’eliminazione dell’acqua in eccesso presente nei tessuti e a una stimolazione della diuresi, il suo consumo può riportare alla normalità il trofismo cutaneo ed eliminare gli edemi tipici della cellulite.

La Centella: ideale per trattare in modo naturale l’insufficienza venosa degli arti inferiori e ridurre gli edemi. Ha un’attività protettiva nei confronti dei capillari, antiedemigena e riepitelizzante. Migliora la vascolarizzazione e stimola la produzione di collagene, rendendo così più toniche le parete dei vasi sanguigni e i tessuti.

La Vite rossa: grazie alla spiccata azione trofica dei Polifenoli contenuti nel suo estratto, ha azione protettiva sui capillari, ripristinando lo scambio dei nutrienti e l’allontanamento di tossine e sostanze di scarto dai distretti cutanei; è ottima per la pesantezza di gambe e caviglie.

La Gynostemma: i suoi attivi, i Gypenosidi, sono utili nell’ottimizzare il metabolismo di zuccheri e grassi, favorendo quindi la possibilità di diminuzione dello spessore del pannicolo adiposo sotto-cutaneo; svolgono inoltre una forte azione antiossidante e riparano i tessuti da eventuali danni prodotti dai radicali liberi.

Puoi trovare queste piante in forma di estratto secco titolato in un integratore all’avanguardia contro gli inestetismi della cellulite: Biosnel Formula Potenziata. Biosnel è uno degli integratori consigliati nel programma anticellulite che ti abbiamo presentato.

I trattamenti estetici ideali per la cellulite fibrosa

Sono sicura che quest’ultima parte ti piacerà, perché sto per consigliare il trattamento estetico più amato in assoluto, il massaggio! Contro questo tipo di cellulite è importante prima riattivare la circolazione e solo dopo sciogliere eventuali adiposità localizzate.

Un bel massaggio linfodrenante o circolatorio, correttamente eseguito e fatto da personale qualificato, stimola la circolazione e favorisce l’eliminazione dei liquidi e tossine. E poi diciamolo… ci regaliamo un momento di splendido relax!

Naturalmente puoi ottimizzare i risultati applicando e massaggiando le creme cosmetiche anche a casa, una o due volte al giorno, partendo dal basso verso l’alto e mai al contrario. Andresti nel senso contrario della circolazione venosa. Nell’applicare le creme invece il mio consiglio di non abbondare, ne basta un velo purché massaggiato per bene. Una quantità eccessiva finirebbe per non essere nemmeno assorbita.

In ogni caso, l’integrazione alimentare che agisce dall’interno, abbinata a regolare attività fisica e sana alimentazione, ti porterà più risultati di un trattamento cosmetico. Ancora meglio se abbinerai le due strategie.

Ok, ora che sai tutto quello che devi fare per combatterla, non rimane che mettere in atto i consigli che hai appena letto e sconfiggerla, senza più rimandare!

Biosnel

Ultimo aggiornamento il: 25/07/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

BIBLIOGRAFIA

1 Scienze-naturali.it. Proprietà nutrizionali dell’ananas… è vero che brucia i grassi? Marcello Di Giovanni.

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 25/07/2019

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

Gambe gonfie e pesanti: rimedi naturali 5 rimedi naturali per eliminare la pesantezza alle gambeGambe gonfie e pesanti? Dopo una giornata di...
Vite rossa: proprietà e benefici La Vite rossa, il cui nome botanico è Vitis vinifera, è una pianta appartenente alla famiglia delle ...
Vite rossa capsule: l’alleato della tua circolazione sanguigna La sera quando torni a casa senti sempre le gambe stanche e pesanti? I capillari sulle tue cosce son...
Gynostemma: proprietà, utilizzi e controindicazioni Sulla cima del monte Fanjing, nel sud ovest della Cina, in una zona protetta dall’UNESCO, cresce rig...
Prova costume 2019: rimedi naturali che funzionano Non esiste donna al mondo che con l’avvicinarsi dell’estate, in procinto della prova costume, non pa...
Cosa mangiare per eliminare la cellulite Se per molte donne l’estate è la stagione più bella e attesa dell’anno per altre è una stagione davv...
eBook Gratuito
Guida Cellulite: Rimedi Naturali

Vuoi riceverla gratuitamente nella tua casella e-mail? Scoprirai:

  • Cos’è la Cellulite
  • Quali sono le cause
  • I rimedi naturali che funzionano
  • Rimedi anticellulite fai da te
  • Il massaggio anticellulite
A quale indirizzo mail vuoi riceverlo?

Inserisci l'indirizzo mail al quale vuoi ricevere gratuitamente l'eBook e le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali Salugea!

Controlla subito la tua casella di posta!
Fatto!